Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen Interessante

Meissen, una piccola città murata sulle rive dell'Elba, fu teatro di una delle più grandi avventure artistiche dell'Occidente: la scoperta della porcellana.

Ambita dai sovrani dell'epoca e ambita da tutta la nobiltà, la porcellana cinese fu al centro di un intenso interesse. Nonostante il suo costo elevato, le élite europee volevano disperatamente ottenerlo.

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

Il nuovo materiale ha dato un vasto campo alle fantasie e all'incarnazione delle idee creative dei maestri europei. La porcellana di Meissen è un mare di stili, di forme, che necessitano di essere raccontate a parte, cosa che farò più avanti.

E oggi: un'interessante digressione sull'inizio della storia della porcellana di Meissen!

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

La porcellana in generale è apparsa solo grazie agli uomini! La nostra storia su Meissen inizierà con lo stesso uomo che era un appassionato collezionista di porcellane.

Elettore Augusto il Forte, incarnato in porcellana

Agosto il Forte e la nascita di Meissen

La storia di Meissen inizia con l'elettore sassone Augusto il Forte, che soffriva di "malattia della porcellanae collezionava ossessivamente porcellane cinesi e giapponesi, arrivò al punto di scambiare 600 dei suoi soldati del suo nemico giurato, il re di Prussia, con un gruppo di vasi provenienti dalla Cina!

Collezione di porcellane nel castello di Orienbaum

Un po 'di storia

Federico Augusto nacque nel 1670. Era una figura iconica nella storia tedesca. La sua personalità simboleggia l '"età dell'oro" sassone, lo splendore e il lusso della corte di Dresda e il periodo di massimo splendore della stessa Dresda, che sotto di lui divenne una delle capitali culturali d'Europa.

Ritratto di Augusto, Luigi di Silvestro XVIII secolo. Fonte: de. wikipedia.org

Agosto si è distinto per una notevole forza fisica. L'elettore di Sassonia piegò i ferri di cavallo con le mani e ruppe piatti d'argento, per i quali fu soprannominato "Forte", "Ercole sassone" e "Mano di ferro". C'erano leggende su di lui!

Divenne re di Polonia con l'aiuto dei russi, ma li tradì per il bene della forte Svezia. Lungo la strada, ha cambiato donna, ha prodotto bastardi e ha cercato di estrarre l'oro dal piombo.

Ti consigliamo di leggere:  Storie delle famose tiare Cartier - parte II: la morte del Lusitania, la corona d'ulivo e il matrimonio di Kate Middleton

Cavaliere d'Oro - Monumento ad Augusto, molto simile al Cavaliere di Bronzo.

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

È noto che Pietro I rimase affascinato da Augusto al loro primo incontro in Galizia. Al suo ritorno a Mosca, Pietro sfoggiava un caftano e con la spada di Augusto, non trovava parole per lodare il suo "incomparabile amico", che poi lo tradì, ma intorniamo in Cina, cari lettori!

Agosto ha costantemente pagato per i test sulla produzione della porcellana dura. Furono effettuati molti esperimenti, ma alla fine tutti i test fallirono.

Nel 1708 gli esploratori di Augusto, il fisico Ehrenfried Walther von Tschirnhaus e l'alchimista Johann Friedrich Böttger, furono i primi ad ottenere ottimi risultati sperimentali.

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

Il trionfo fu probabilmente il risultato dell'ingente somma di denaro investita da Augusto nel progetto: mandò quasi in bancarotta lo stato! Il successo fu raggiunto grazie al regolare approvvigionamento di caolino, ingrediente essenziale per la produzione della porcellana dura proveniente dalle ricche miniere della Sassonia. Dopo questo successo, Augusto inviò un "comunicato stampa" in sette lingue diverse affermando che ora possiede l'industria della porcellana alla pari dell'imperatore cinese.

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

Ha donato preziose porcellane come mezzo per garantire alleanze diplomatiche e rappresentare il prestigio della corte.

Gli inventori della porcellana furono effettivamente tenuti prigionieri per custodire il segreto, conquistato a fatica, della produzione della porcellana. Tuttavia, la ricetta si diffuse rapidamente in tutta Europa e, intorno al 1750, la maggior parte dei monarchi che si rispettavano tentarono di produrre la porcellana in proprio.

Divertenti figurine di animali in porcellana:

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

Mentre la prima porcellana europea fu influenzata dalle esportazioni asiatiche che arrivavano attraverso doni diplomatici e commerci con Portogallo e Olanda, è notevole come, in pochi anni, la manifattura di Meissen abbia sviluppato un proprio linguaggio espressivo nelle forme eleganti e nelle decorazioni intricate.

Ti consigliamo di leggere:  Perle barocche o una storia per immagini su come le persone hanno corretto i difetti della natura

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

I due principali designer di questo primo periodo che contribuirono a plasmare lo stile distintivo di Meissen sono Johann Gregorius Höroldt, che trasformò le superfici piatte di piatti, tazze e piattini con la sua incredibile serie di ornamenti barocchi.

Vassoio (servizio Swan), 1742-1743 circa

E J. J. Kendler, noto per la creazione di modelli realistici e figure dinamiche.

Orologio a forma di elefante, porcellana Meissen e bronzo del 1745 circa

Inizialmente gli oggetti di Meissen erano considerati una rarità tale da essere utilizzati esclusivamente per l'esposizione.

Dimostrazione della porcellana su staffe a parete

È interessante notare che l'etichetta di corte richiedeva che Augusto il Forte usasse solo argento e oro a tavola, quindi, per ironia della sorte, furono i suoi ministri a utilizzare i primi servizi della sua porcellana preferita.

Successivamente si iniziarono a realizzare cofanetti di uso quotidiano in porcellana:

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

E bottiglie di profumo.

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

La porcellana di Meissen ci parla della cultura e del tempo. Gli interni vengono spesso rinnovati o rimodellati, i mobili vengono danneggiati e usurati dal sole, l'argento si scioglie, i tessuti sbiadiscono, ma la porcellana non cambia mai: i colori rimangono altrettanto vibranti!

Un'altra ciclista è Elisabetta di Russia.

Gruppo figurativo delle porcellane Meissen di Elisabetta di Russia, fine XIX secolo

Esploratori, artisti e nobili cercarono con passione questo segreto, volendo impossessarsi del magico Graal: scoprire l '"oro bianco" - la porcellana, a rischio di perdere la fortuna e talvolta la sanità mentale.

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen

"Segreto per il mondo intero." Il mistero della porcellana svelato a Meissen