I gioielli dello zar - parure di zaffiri e decorazioni perdute per sempre della casa dei Romanov

All'asta di Sotheby's saranno venduti gioielli di zaffiri della principessa Maria Pavlovna Romanova, la cui storia è piena di drammi, degna di un adattamento cinematografico. Di particolare valore non è solo la tragica storia, ma anche le qualità eccezionali e le caratteristiche dei gioielli con il segno distintivo dell'azienda di gioielli Bolin: ad esempio, il colore incredibilmente intenso dello zaffiro dello Sri Lanka, del peso di oltre 26 carati, al centro della spilla, o diversi carati di pietre negli orecchini (rispettivamente 6,69 e 9,36 carati), quasi invisibili per il taglio perfetto.

È noto che il gioiello, il cui costo è preventivamente stimato dai 300 ai 500mila dollari, faceva parte di una parure di zaffiri, che comprendeva anche la mitica tiara di zaffiri.
Mentre l'intero mondo della gioielleria trattiene il fiato, in attesa del completamento dell'asta, vi invitiamo a conoscere la storia della tiara, il cui destino, purtroppo, si sa poco, così come i gioielli per sempre scomparsi di i Romanov. Julia, ricercatrice della dinastia dei Romanov e autrice del popolare canale Instagram dedicato alla famiglia reale, ha condiviso preziose informazioni sui gioielli reali.

Diadema di zaffiri

La storia di questa tiara riguarda più la Granduchessa Maria Pavlovna, la stessa proprietaria della tiara Vladimir. E più spesso ricordano questa storia poliziesca diretta. Ma quel giorno, quando nella rivoluzionaria Pietrogrado, un diplomatico inglese prese di nascosto i gioielli della granduchessa per trasferirli a lei, nel suo bagaglio non c'era solo la tiara di Vladimir, ma anche la tiara di zaffiro.

Le sue origini risalgono all'imperatrice Alexandra Feodorovna. Ci sono due versioni: o questa tiara di zaffiro è la tiara dell'imperatrice, che le è stata presentata da Nicola I nel 1825, oppure in questa tiara sono stati inseriti zaffiri appartenenti ad Alessandra. In un modo o nell'altro, dopo un po 'la decorazione (o solo le pietre) è andata al Granduca Vladimir Alexandrovich. E la tiara era indossata da Maria Pavlovna, o, come veniva chiamata a corte, zia Mikhen.

Ti consigliamo di leggere:  Gioielli di film cult che indosseremo

Era un grande kokoshnik fatto di zaffiri e diamanti, che veniva indossato insieme a ciondoli staccabili. Alla fine del XIX secolo, Maria Pavlovna aveva un intero set: una tiara, orecchini, una collana e una spilla. Trovandosi in Europa senza soldi, la Granduchessa chiese al diplomatico britannico Albert Stopford di portare i suoi gioielli, nascosti in uno dei nascondigli del palazzo, cosa che riuscì. Se la tiara di Vladimir è stata ereditata dalla figlia, la tiara di zaffiro è stata costretta a essere venduta alla regina rumena Maria.

La regina Maria era la nipote dell'imperatore Alessandro II ed era la figlia della granduchessa Maria Alexandrovna. Nella storia, è conosciuta come l'ultima regina della Romania. La regina era molto affezionata a questa tiara ed era spesso raffigurata in essa. Successivamente, la figlia più giovane di Maria Ileana, che lo ricevette in dote, divenne proprietaria dei gioielli. Da bambina, Ileana amava trascorrere del tempo con l'erede Alexei Nikolaevich durante i viaggi reciproci delle famiglie. Si può presumere che sarebbe potuta diventare sua moglie, se non fosse stato per i tragici eventi... La traccia della Sapphire Tiara si perde nel 1950, quando la principessa rumena in esilio con sua madre dovette venderla ad un'asta negli USA.

I gioielli per sempre scomparsi dei Romanov

Nel febbraio 1920 fu creato il Gokhran - per "centralizzare, archiviare e registrare tutti i valori appartenenti alla RSFSR". Anche prima della Rivoluzione, nei sotterranei dell'Armeria erano nascosti diversi forzieri. Per migliorare l'economia e finanziare la rivoluzione mondiale, il governo iniziò a vendere "gioielli senza importanza" all'Europa. Nel 1935, su 773 uova di Pasqua Fabergé, ne rimanevano solo 204.

Molto spesso, i gioielli erano rotti: in questo modo era possibile vendere le pietre in modo più redditizio. A volte venivano venduti sfusi. C'è un caso noto in cui un gioielliere europeo ha acquistato quasi 10 kg di gioielli, ognuno dei quali è stato successivamente venduto a molte volte più costoso. Per questo motivo, da qualche parte è possibile vedere solo una parte dei gioielli di famiglia. La maggior parte di essi sono stati rotti prima di essere venduti o venduti a coloro che non sarebbero mai apparsi in essi.

Ti consigliamo di leggere:  Immancabili: tutto quello che avreste voluto sapere sui gioielli vintage

  1. Grande diadema di diamanti di Alexandra Feodorovna. È stato creato nel 1830 per la moglie di Nicola I, ma l'altra sua Alessandra Feodorovna l'ha resa famosa. È apparsa in esso all'apertura della Prima Duma di Stato. Realizzato a forma di kokoshnik con 113 perle e dozzine di diamanti, il diadema è stato venduto all'asta alla fine degli anni '1920.
  2. Il diadema di zaffiri di Maria Feodorovna è stato creato per la moglie di Paolo I. L'ornamento è stato realizzato nella tecnica del classicismo con diamanti e 5 grandi zaffiri, uno dei quali pesava 70 carati. I gioielli sono stati venduti anche per rottami.
  3. Il diadema di diamanti "Spike" è stato nuovamente creato per Maria Feodorovna dalla ditta Duval. Realizzato sotto forma di spighe di segale e alloro, è riapparso negli anni '1980 come replica di Russian Field. Ma l'originale fu perso per sempre dopo l'asta di Christie's nel 1927.
  4. Diadema di smeraldo di Alexandra Feodorovna di Bolin. Il tesoro principale di questa tiara, creata nel 1900, era uno smeraldo colombiano di 23 carati. Gli elementi della tiara erano rimovibili. E ancora, negli anni '20, si perdono le tracce della tiara.
  5. Tiara Kehli. Nel 1894 fu creato un diadema di zaffiro per Alexandra Feodorovna. Oltre alla tiara, c'era un intero set. Tutto è stato venduto insieme sulla stessa Christie negli anni '1920.
armonissimo
Aggiungi un commento

;-) :| :x : Twisted: :Sorriso: :shock: : triste: :Rotolo: : Razz: : Oops: :o : Mrgreen: : Lol: : Idea: : Grin: :il male: : Cry: : Cool: :freccia: : ???: :?: :!: