Come caricare correttamente l'orologio: una guida completa

Orologio da polso

Continuando la serie di pubblicazioni sui termini degli orologi e sui consigli per la cura e l'uso, vi diremo come caricare correttamente un orologio, chi deve farlo e cos'altro può fare la corona di carica.

Orologio da polso meccanico svizzero Armand Nicolet JS9 Date A480AGU-BU-MA4480AA

Quale orologio deve essere caricato?

Solo gli orologi meccanici necessitano di essere caricati manualmente, poiché in assenza di qualsiasi altra fonte di energia, le loro parti si muovono solo quando ricevono un impulso da una molla avvolta saldamente. Si svolge gradualmente, lo slancio si indebolisce e alla fine l’orologio si ferma. Il meccanismo non funziona: le frecce sono immobili.

In precedenza, gli orologi venivano caricati con una chiave speciale; oggi la sua funzione è svolta dalla corona, che nella maggior parte dei modelli sporge ordinatamente dal lato della cassa dell'orologio. Negli orologi da tasca era spesso posizionato in alto e oggi, oltre a queste due posizioni, esiste anche una disposizione obliqua.

Perché un orologio ha bisogno di essere caricato?

La carica di un moderno meccanismo di orologio a molla funziona secondo il principio del contrappeso. La sua forma di realizzazione più semplice è l'orologio a ruota che esisteva nei tempi antichi. In essi, una corda era avvolta attorno a un'asta orizzontale, all'estremità della quale era legato un peso. Sotto l'influenza della gravità, il peso tendeva verso il basso, tirava la fune e la fune di conseguenza metteva in movimento l'albero. A sua volta, l'albero, ruotando, costringeva il bastone ad esso attaccato con un angolo di 90 gradi a muoversi: fungeva da freccia.

Negli orologi moderni, la forza motrice di decine di parti interconnesse del meccanismo è fornita da una molla a spirale. Nello stato di massimo avvolgimento, è strettamente attorcigliato e durante lo svolgimento agisce sul tamburo dell'ingranaggio. Attraverso un sistema di denti e ingranaggi mette in moto l’intero meccanismo.

Importante: orologi al quarzo ed elettronici alimentati da una batteria o altro tipo di ricarica elettrica, con elementi per la conversione e l'accumulo di energia solare, a carica manuale non ne ho bisogno.

Come caricare correttamente un orologio?

Ruotare la corona in senso “orario”, cioè nella direzione del suo movimento o “in avanti”. A volte si consiglia di eseguire una leggera rotazione all'indietro, in senso antiorario, ma non bruscamente o un giro completo. Ciò contribuirà a distribuire il lubrificante in modo più uniforme prevenendone la rottura.

Ti consigliamo di leggere:  Ora in oro: recensione dell'orologio CASIO G-SHOCK GM-6900G-9ER

Ruota la corona in modo uniforme, non troppo velocemente, sentendo il grado di tensione della molla con le dita. Non appena la testa inizia a muoversi con forza o si sentono leggeri clic, la molla è completamente carica. Ciò richiede una media di non più di 20 giri.

Segni che il tuo orologio deve essere portato da un orologiaio

La corona iniziò a ruotare troppo strettamente. Forse il lubrificante si è addensato e deve essere rinnovato.

La corona gira troppo facilmente e il movimento delle lancette ha un contraccolpo insolito per loro prima, sembrano “saltare”. Ciò potrebbe significare che la freccia si è allentata.

È necessario caricare l'orologio togliendolo dalla mano in modo che la rotazione della corona sia uniforme: la posizione dell'asta che agisce sulla molla deve corrispondere alla norma, poiché in un orologio meccanico la posizione relativa di ciascuna parte è vitale importante.

Orologio da polso meccanico svizzero TAG Heuer Carrera CAR2012.FC6235 con cronografo

Funzioni della corona

La corona ha diverse funzioni che vengono eseguite in diverse posizioni. Nella posizione standard, serve per caricare il meccanismo. Negli orologi destinati alle immersioni o semplicemente con cassa altamente sigillata, può essere su un filo e per caricare la molla o utilizzare altre funzioni è necessario prima svitare la corona.

Per controllare le lancette, per impostare l'ora esatta o se l'orologio si è fermato, si estrae la corona. Negli orologi con calendario, ha anche una terza posizione, molto spesso intermedia o centrale, quando la corona viene estratta, per così dire, a metà.

Impostazione di un calendario

Se hai un calendario e devi impostare l'ora, la lancetta delle ore può essere spostata solo in avanti. Se lo si scorre indietro e si effettua più di un giro (più di 12 ore), ciò potrebbe causare danni al meccanismo del calendario.

La possibilità di modificare la data senza ruotare la lancetta dell'orologio non è disponibile in tutti i modelli. Laddove esistente, a questo scopo è prevista una posizione separata della corona. È meglio cambiare la data in una posizione in cui le lancette delle ore e dei minuti siano intorno alle 6, quindi il meccanismo è sicuro. Se la posizione delle lancette è vicina al cambio naturale del giorno, cioè alle ore 12, anche la modifica manuale della data può portare al fallimento.

Importante: evitare di posizionare l'orologio sulla corona, questo non fa bene al meccanismo. Se per le caratteristiche del cinturino o del bracciale risulta scomodo posizionare l'orologio con il quadrante rivolto verso l'alto, è meglio posizionarlo “dall'altro lato” o anche sul vetro (vetro verso il basso). Naturalmente, questa operazione dovrebbe essere eseguita su una superficie piana o morbida ed è bene che il vetro protegga la cornice sporgente.

È inoltre possibile impostare la data se c'è un ritardo di diversi giorni, ruotando in sequenza la lancetta delle ore per diversi giorni o utilizzando le funzionalità del meccanismo. In questo caso, è necessario seguire rigorosamente le istruzioni.

Ti consigliamo di leggere:  Sia in festa che in pace: recensione dell'orologio Rodania R18041

In alcuni modelli, è possibile passare al giorno successivo ruotando la lancetta delle ore dalla posizione 12 alle 8 e di nuovo alle 12, quando si sente il clic del cambio data. Un'altra opzione è spostare la lancetta avanti e indietro tra le 10 e le 2.

Sulla ruota del calendario è necessario impostare la data precedente dalla data desiderata, quindi scorrere fino al giorno successivo e all'ora corrente, controllando già la lancetta delle ore.

Orologio da polso meccanico svizzero in titanio TAG Heuer Carrera CV2A84.FC6394 con cronografo

È necessario caricare un orologio a carica automatica?

Già nel XVIII secolo gli artigiani cercarono di liberare il proprietario dalla necessità della carica manuale e già nel 1931 Rolex pubblicò il primo modello di orologio da polso a carica automatica.

È importante che un orologio del genere, essendo sulla tua mano (o in uno speciale dispositivo rotante, avvolgitore), “funzioni” sempre, quindi non è necessario caricarlo manualmente. A meno che non indossi l'orologio tutti i giorni, potrebbe comunque fermarsi, quindi devi solo caricarlo e indossarlo di nuovo. La carica automatica inizierà immediatamente.

Se non indossi molto l'orologio, ad esempio se lavori al computer e non muovi molto il polso, l'orologio a carica automatica potrebbe fermarsi rapidamente dopo averlo tolto.

Orologio da polso meccanico svizzero AVIATOR Airacobra P45 Chrono Auto V.4.26.0.178.4 con cronografo

Quanto spesso dovrebbe essere fatto?

Anche se il modello del tuo orologio dura fino a 48 ore con una carica a molla, per una maggiore precisione del meccanismo, si consiglia di utilizzare l'orologio con una carica completamente o quasi. Pertanto, il consiglio più comune è di caricare l’orologio ogni giorno alla stessa ora. Lungo il percorso, possono essere riassunti se noti una leggera deviazione nell'ora corrente.

Un orologio che non indossi o indossi molto raramente dovrebbe essere caricato almeno una volta al mese in modo che la lubrificazione delle parti del meccanismo non si indurisca. Come qualsiasi altro meccanismo (l'analogia più spesso utilizzata è il motore di un'auto) un orologio deve funzionare per rimanere operativo più a lungo.